All’AmsterdamSeedCenter riceviamo sempre domande in cui i clienti ci chiedono quali tipi di ceppi dovrebbero coltivare nel loro paese, questo perché ogni posto ha dei requisiti specifici legati al clima.

Più ci si allontana dall’Equatore, più corta sarà la stagione di coltura. Ha senso, perché sappiamo tutti che allontanandosi dall’Equatore le estati sono più corte e gli inverni più lunghi. 

Determinare la varietà/cultivar più adattata all’habitat (clima locale) in cui vivi dipende da diversi fattori. I livelli di sole (ore di luce), temperatura e umidità svolgono ruoli parecchio importanti, e queste semplici variabili rendono il tuo habitat adatto o meno alla crescita delle cultivar di cannabis all’aperto.

Anche l’altitudine dovrebbe essere presa in considerazione, perché la pressione e le temperature fredde delle altitudini maggiori possono rendere difficile la coltivazione di determinati ceppi quali ceppi di Hazes oppure di OG. 

La maggior parte delle cultivar della cannabis danno il meglio di sé in un clima non troppo umido… ma nemmeno troppo secco. Un clima ricco di umidità porta a problemi di muffa, però, anche un clima troppo secco rappresenta un problema, perché i semi di cannabis hanno bisogno di abbastanza acqua per crescere nel modo giusto e fiorire.

Per aiutarti, ho trovato una mappa molto utile di un rapport dell’UNDOC risalente al 2009  UNODC report.

UNDOC Map Cannabis Cultivation

Mostra le aree climatologicamente adatte alla coltivazione all’aperto della cannabis e fornisce alcune informazioni interassanti. Come puoi vedere, le zone desertiche in Africa (anche se sono vicine all’Equatore) sono troppo secche per la coltivazione, ed inoltre le zone montuose non sempre sono adatte, tutto dipende da altitudine e temperatura. La mappa illustra che i climi estremi non favoriscono la crescita della cannabis,

Allora, dove crescere la cannabis? Nel Mediterraneo in Europa, in Africa a sud dell’Equatore, in India e nelle sue aree montuose, il Tailandia e sulla costa orientale della Cina, su quella orientale dell’Australia, quasi nell’intero continente sud-americano e non dimentichiamoci in una grossa parte degli Stati Uniti.

Se accanto a questa apri una mappa di Google Earth, puoi vedere che le aree nella mappa dell’UNDOC corrispondono quasi completamente a quelle ricche di vegetazione.

Google Maps Earthview

Ma la domanda principale è: Quali Cultivar/Gentiche si possono coltivare e precisamente dove in queste aree adatte alla coltivazione?

 

Per rispondere a questa domanda, ho creato una mappa con tutte le aree di coltivazione più adatte e una selezione di ceppi/genetiche che possono essere cultivate in queste determinate zone. La cosa importante è far combaciare il ceppo giusto con il clima adatto. La posizione geografica di queste aree (latitudini) in relazione all’Equatore gioca un ruolo fondamentale nelle differenze di clima ed influenza l’adattabilità della singola genetica.

Cannabis Cultivation Geographical Overview

Era mia intenzione quella di rendere le informazioni facilmente accessibili, quindi invece che parlare di Sativa, Indica e di ibride, ho solo stilato una ‘Top-3’ di ceppi per ciascuna regione climatica adatta.

Il Mediterraneo (Spagna, Portogallo, Grecia, Italia, Marocco, Turchia, etc.) è una delle aree migliori per la coltivazione di quasi tutte le varietà all’aperto, grazie al suo clima subtropicale; la cannabis cresce perfettamente in un clima temperato.

 

Top-3 Mediterranean

1 Delahaze – Paradise Seeds

2 Big Buddha Cheese – Big Buddha Seeds

3 NL#5 x Haze – Sensi Seeds

 

La Costa del Pacifico negli Stati Uniti (West Coast) altrettanto bene, è per questo che la marijuana della California, coltivata all’aperto, è considerata una delle migliori!

 

Top-3 USA

1 Sour Power OG – The Karma Squad

2 Starkiller – Rare Dankness

3 Tangie – DNA/Reserva Privada/Crockett Family Farms

 

Anche il Nord Europa (Olanda, Germania, Belgio, Regno Unito, Irlanda, etc.) possiede un clima temperato, tuttavia le temperature sono più basse, l’umidità maggiore, l’estate termina più presto (e noi all’ASC lo sappiamo bene!), il clima olandese non è certo bello come quello spagnolo (sia per le piante che per le persone)

Ho anche realizzato una Top-3 di ceppi normali ed una Top-3 di autofiorenti per i paesi europei più freddi, in questo modo potrai scegliere tra un ceppo che segue un fotoperiodo più naturale o una varietà che impiega soltanto da 60 a 70 giorni per crescere completamente, dall’inizio della germinazione (autofioritura).

 

Top-3 Northern/Eastern European Countries (whole season strain)

1 Sweet Purple – Paradise Seeds

2 Passion #1 – Dutch Passion

3 Durban Poison – Dutch Passion

 

Molti coltivatori che risiedono in paesi europei dal clima più freddo/umido preferiscono coltivare autofiorenti. Poiché hanno un tempo di crescita minore (60-70 giorni), puoi farle fiorire mentre il calore del sole è ancora forte.

 

Top-3 Autoflowers

1 Auto Frisian Duck – Dutch Passion

2 Automaria II – Paradise Seeds

3 Pineapple Express – Barney’s Farm

 

Altre regioni del mondo. Ecco altre Top-3 per ceppi che rendono bene in altre parti del mondo.

 

Top-3 India, Nepal, Thailand, Asian Coast Area

1 Afghani #1 – Sensi Seeds

2 Bubba Kush – Humboldt Seeds

3 Spoetnik #1 – Paradise Seeds

 

Top-3 Africa South of the Equator

1 Headbanger – Karma Genetics

2 1024 – Medical Seeds

3 Blue Thai - Dinafem

 

Top-3 South America

1 Silver Haze – Sensi Seeds

2 Arjan’s Strawberry Haze – Greenhouse Seeds

3 Kali Mist – Serious Seeds

 

Spero che ci sia un ceppo tra tutti quelli che ho selezionato per te che si adatti al tuo clima, ma cosa più importante spero che troverai un ceppo che soddisfi i tuoi requisiti più personali! One Love, Pace!