Prendersi Cura delle piantine di Cannabis 

Allora, dove eravamo? Ah, giusto, come abbiamo detto prima, i semi di cannabis solitamente crescono al di sopra del terreno da circa 24 ore a 96 ore dal momento in cui il seme (germogliato) viene piazzato all'interno del terreno. Questi piccoli germogli di cannabis, che hanno uno stelo e due cotiledoni, ora prendono il nome di plantule. In quest'edizione della mia rubrica elaborerò ulteriori informazioni su come prendersi cura di queste piantine.

Inside the Cannabis Seed ASC Germinated Cannabis Seed

Baby Piante di Cannabis

Le piantine di cannabis sono molto delicate e richiedono molta cura, attenzione, pazienza, acqua, calore e luce. Esatto, sembra una lista di cosa che potrebbero servire a un neonato vero! Ma con le piantine, è facile comprendere che solamente un errore (come non mettere abbastanza acqua, poca luce, impostare la temperatura troppo alta/bassa) può risultare fatale, poichè una piantina potrebbe morire, quindi gli errori non sono ammessi. Dal momento in cui una piantina cresce al di sopra del terreno, inizia la fase della plantula (che fa parte della fase vegetativa). Ma ancora non ci siamo, perchè in queste prime settimane della fase vegetativa, è di vitale importanza che il germoglio abbia sempre accesso a:

  • Luce diretta; i germogli crescono verso la luce, più la luce è diretta meno il germoglio deve 'allungarsi' per raggiungerla, in questo modo rimarrà più compatto ed impedirai che lo stelo diventi lungo e flaccido, cosa che lo porterebbe a spezzarsi
  • 24 ore di luce nelle prime due settimane dall'inizio del processo di germogliazione sopra il terreno, poi 18 ore di luce e 6 ore di buio: un programma da 18/6.
  • water acqua
  • Celsius una temperatura compresa tra 20-25 gradi Celsius
  • Umidità >70% per le prime 2 settimane, poi > 60%
  • Nutrienti (fertilizzanti per la crescita)

Se si trascurano uno o più fattori tra quelli sovramenzionati, la vitalità delle piantine di cannabis si ridurrà. In altre parole, c'è una buona probabilità che la plantula non sopravviva.


Cannabis Zaailing @EsjeHerb

Nutrimento

Come abbiamo affermato precedentemente, le plantule sono parecchio sensibili ai fattori ambientali circostanti. Quando non c'è abbastanza luce diretta, le piantine cominceranno ad allungarsi nel tentativo di raggiungere la luce, e questo non è preferibile. È la luce che deve dirigersi verso la pianta, e non il contrario. Poi, gli internodi della plantula rimarrano vicini tra loro, ciò promuove anche la robustezza dello stelo. Quindi, assicuriamoci sempre che la nostra piantina abbia accesso a:

  • Luce diretta (mai in ombra, condizione connessa all'allungamento) o
  • Luce LED diretta o
  • Luce Fluorescente T5 diretta
  • Luce HPS diretta (attenzione: la luce HPS nelle prime due settimane dopo la germogliazione non è consiglibile, perchè emette molto calore e quindi la luce è molto forte. Quando si usa l'HPS, non piazzare le piantine troppo vicine alla fonte di luce ed assicurarsi che il livello di umidità stia sopra il 70% per impedire che le piantine si brucino/secchino).

CannaBabies under t5 light CannaBabies under LED light

Radici

Lo sviluppo del sistema delle radici di una piantina è essenziale per il processo di una salutare fase di crescita e sboccio. Quindi, assicuriamoci sempre che le plantule traspirino* il meno possibile, e piuttosto utilizziamo quest'energia per farle crescere e sviluppare il sistema delle radici. Ma come si fa ad assicurarsi che una plantula traspiri così poco? Controlliamo che ci sia abbastanza umidità nell'aria, un livello alto di umidità è essenziale per la fase vegetativa. Teniamo il livello di umidità tra il 70-80% durante le prime due settimane, e poi assicuriamo un livello di umidità di almeno il 60% in quelle successive.

*Traspirazione: le piante di Cannabis traspirano per numerose ragioni importanti, come regolare la propria temperatura, trasportare minerali importanti e nutrienti alle cellule della pianta (osmosi) ed ottenere ossido di carbonio dall'aria. Attraverso la traspirazione, la pianta è in grando di raffreddarsi, e l'acqua lascia la pianta in modo che altra acqua possa venire assorbita dalle radici (per mezzo dell'osmosi). Quando sta traspirando, la pianta apre i propri stomi in modo che l'acqua possa lasciare la pianta, che assorbe poi  la CO2.

Cannabis Leaf Details ASC  

A seconda del mezzo che si utilizza, anche il livello del pH del terreno e dell'acqua deve essere accuratamente monitorato. I nutrienti che sono finiti nel terreno attraverso l'annaffiamento possono solamente essere assorbiti dalle radici della pianta entro determinati livelli di pH. I livelli di pH ideali per le piante di cannabis si aggirano tra 5.5-6.5 (coco/idro) o 6.0-7.0 (suolo).

Cannabis Roots @EsjeHerb

Le radici di cannabis crescono in risposta alle zone di deplezione (guarda il documentario “What Plants Talk About” – di cosa parlano le piante per un punto di vista interessante a riguardo https://www.youtube.com/watch?v=CrrSAc-vjG4  ). Ciò significa che le radici crescono 'al di fuori', cercando cibo e acqua. Quando una radice ha assorbito tutta l'acqua ed il nutrimento disponibili in una determinata zona del terreno, allora cercherà un'altra area di quest'ultimo. Continuerà a cercare acqua e cibo. Eccome come la pianta di cannabis riempie il terreno di crescita interamente con le sue radici.

 

La fase di crescita (Fase Vegetativa)

Dopo le prime 2 settimane della fase di germogliazione (fase vegetativa) incomincia la fase di crescita principale, o il periodo 18/6, perchè durante questa fase le piante si stanno solamente preparando in vista della fase di sboccio. Se vuoi sapere di più riguardo alla fase di sboccio, tieni d'occhio il mio prossimo articolo... Buona Crescita!