In questa edizione della mia rubrica riguarderò uno degli aspetti più importanti della cannabis, il Santo Graal, la crema del raccolto della cannabis: le ghiandole, note anche come tricomi. Nella mia prima rubrica che ho brevemente esaminato il soggetto, in particolare con l'obiettivo del raccolto in mente, e anche il ruolo che giocano i tricomi. Ma questa volta ho intenzione di elaborare un po' di più il tema dei tricomi, le varie specie, i ruoli che giocano e perché sono così importanti per quanto riguarda la coltivazione della cannabis.

Tricomi, il momento del raccolto

Trichomes 60x Magnification

Come accennato in precedenza, è essenziale determinare quando la cannabis è matura abbastanza da essere raccolta in quanto il potenziale massimo viene raggiunto quando la pianta è abbastanza matura. Il sapore, il profumo e l'effetto della cannabis sono determinati nel momento in cui viene raccolta. C'è una differenza significativa tra il potenziale e la qualità dei germogli di cannabis maturi e quelli non maturi. Il momento giusto della raccolta fa la differenza del tipo di cannabis, ma ha anche a che fare con la preferenza (la stessa cosa vale per mangiare una banana matura o quasi maturi), tieni a mente che non è una scienza esatta, solo i tentativi e gli errori sono la chiave per determinare il momento perfetto della raccolta. Ma a cosa si deve prestare attenzione per trovare il momento perfetto per la raccolta? Il cambio dei peli del calice da bianco a rosso/marrone? O la decolorazione delle foglie verdi in colori autunnali? No, non c'è bisogno di prestare attenzione a questo, poiché non determina in ogni caso il momento giusto per raccogliere!

L'unico vero indicatore per la massima maturazione è il colore delle teste dei tricomi (capitate-Stalked). Ma cosa diamine sarà un tricome capitate-stalked e dove si trova, inoltre, la testa del tricome? Questo mese ti spiego l'anatomia di un tricome di cannabis grazie ad una infografica, così che tu possa sapere esattamente dove puoi trovare questo 'oro verde'! Una lente di ingrandimento o un microscopio è essenziale per individuare i tricomi, un mircoscopio con 60x di ingrandimento può essere trovato nel nostro negozio (online):

https://www.amsterdamseedcenter.com/en/high-grade-vision-microscope-60x-magnification (Nota: questo mese regaliamo in promozione il microscopio con un ordine superiore a €50!)

 

Vari tipi di tricomi

Se guardi con attenzione la superficie della cannabis con un microscopio (i fiori, le foglie, gli steli), allora noterai uno strato di resina. Questo strato appiccicoso, 'tocca una pianta di cannabis fiorita con le dita' è una manifestazione dei tricomi. I tricomi sono i peli/ghiandole resinai della cannabis. Una pianta di cannabis ha vari tipi di tricomi che possono essere distinti in due categorie: ghiandolari e non ghiandolari. I peli ghiandolari hanno ghiandole (al contrario dei tricomi non ghiandolari), o piccole palline in cui avviene la secrezione degli oli essenziali. I Tricomi capitate stalked (quelli più noti) i Tricomi capitate sessile e i tricomi Bulbouse sono tutti e tre responsabili della secrezione degli oli essenziali (Immagine 3C-F).

I Tricomi capitate stalked (3D) sono quelli più importanti e più noti perché la maggior parte degli oli essenziali sono secreti in questi tipi di tricomi.

Sessile, Stalked, Bulbous Trichomes by David PotterFIGURE 3. Cannabis trichome types. (A) Unicellular non-glandular trichome; (B) cystolythic trichomes; (C) capitate sessile trichome; (D) capitate-stalked trichome; (E) simple bulbous trichome; (F) complex bulbous trichome. Images provided by Dr. David J. Potter.

 

Tricoma capitate-stalked

Un tricoma, in questo caso il tricoma capitate stalked, è semplicemente un bastone con una pallina su esso. In questa sola pallina, la 'testa del tricoma' (ghiandola della resina), sono immagazzinati gli oli essenziali della cannabis. Ciò significa che i cannabinoidi e i terpeni, i due fattori che determinano in larga parte il potenziale della cannabis sono presenti solo nelle teste dei tricomi. Per coloro che non hanno familiarità coi terpeni: i terpeni sono le sostanze organiche che compongono il profilo di gusto e l'aroma della cannabis. Detto questo si può concludere che le teste dei tricomi siano l'aspetto più importante di tutta la pianta di cannabis. Questo è ciò su cui stai lavorando, questo è da dove proviene il tuo 'sballo'. Questo è il punto in cui si trova 'il rimedio', l'unica parte della pianta, dove si trovano i principi (psico) attivi: 'Le ghiandole della resina della cannabis'!

 

Colori della Ghiandola di Resina

Il colore del contenuto di queste teste dei tricomi (ghiandole di resina) ti danno un'indicazione dello sviluppo dei cannabinoidi e dei terpeni e se hanno raggiunto il loro massimo potenziale. Possono essere distinti tre diversi colori delle ghiandole di resina, questo colore varia (a seconda della maturazione) tra, 'lattiginoso' 'chiaro' e 'ambra'. Le ghiandole di resina trasparenti sono spesso associate alla cannabis acerba, perché se le teste dei tricomi sono ancora trasparenti allora non contengono ancora i principi (psico) attivi. Lattea è quando le ghiandole di resina iniziano a diventare torbide, poiché c'è una sostanza bianca in esse. Questo indica che la cannabis è quasi matura. Le teste riempite di una sostanza bianca indica la presenza di principi (psico) attivi, ma non ha ancora raggiunto la massima maturazione.

Alcuni scelgono di raccogliere già in questa fase, credo che sia una questione di preferenza in quanto ci sono diversi livelli di maturazione (le fasi di colore da latte a ambra). Ambra indica una maturazione massima della cannabis, le teste dei tricomi pieni di oli d'oro celestiale sono pronte per il raccolto. Le diverse fasi dei colori influenzano l'efficacia della cannabis quando la si consuma, in altre parole lo sballo lo vivrai da questo. per raggiungere il suo massimo potenziale ti consiglio (nota: è il mio parere) di raccogliere solo quando almeno il 50% delle ghiandole di resina ha un aspetto lattiginoso e una grande percentuale (20% - 30%) è di colore ambra, in modo che abbiano la minor quantità di ghiandole chiare.

 

L'Evoluzione dei Tricomi

La cannabis ha evoluto i tricomi per varie applicazioni in natura. A parte il fatto che essi contengono i cannabinoidi e i terpeni cui tu (e io) siamo così affezionati, i tricomi svolgono un ruolo importante per quanto riguarda l'intero ciclo di vita della pianta:

  • Protegge da insetti/parassiti
    Lo strato del tricome agisce come un rivestimento che gli insetti trovano sgradevole, quindi evitano la pianta. Inoltre, insetto potrebbe incollarsi ad esso.
  • Protezione contro gli animali
    Lo strato tricoma rende la pianta molto meno appetibile per erbivori e onnivori. Tuttavia, molti animali faranno un tentativo, quindi non è una protezione completa.
  • Protezione contro i funghi
    Alcuni componenti presenti nel tricoma ostacolano/inibiscono la crescita di alcuni tipi di funghi.
  • Protezione contro i raggi UV-B
    I raggi UV-B (che si trovano nella luce solare) sono dannosi per tutti gli esseri viventi, il THC ha caratteristica di assorbire i raggi UV-B. Ciò significa che i tricomi capitate stalked colmi di THC agiscono come uno schermo solare naturale contro i raggi UV-B.
  • Protezione contro la disidratazione
    Lo strato di tricomi aiuta ad isolare i fiori della cannabis contro il calore eccessivo, i venti forti e/o la bassa umidità in modo che la pianta non si secchi.

The Green Gold - Glands of Cannabis 

Sources used for this article:

http://journal.frontiersin.org/article/10.3389/fpls.2016.00019/full

http://www.hempreport.com/issues/17/malbody17.html

https://www.icmag.com/modules/Tutorials/Harvesting%20and%20Curing/1529.htm

http://www.cannabisculture.com/content/2009/06/12/inside-trichome

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2931553/

https://www.medicaljane.com/category/cannabis-classroom/cannabis-science/#new-vs-old-science

http://cannabis.com/faqs/growing/curing-what-are-trichomes-trichome-101.html

http://www.gwpharm.com/uploads/finalfullthesisdjpotter.pdf

http://www.hightimes.com/read/anatomy-trichome

https://www.medicalmarijuana.com/the-trichome-by-matt-rize/