'Un grammo di prevenzione vale un chilo di cura!'

Non sei l'unico che ama godere delle proprie piante di cannabis. No, purtroppo ci sono molti altri che hanno puntato gli occhi sulle tue verdi signore, quindi occhio! E poi non sto neanche parlando i ladri reali che sono in agguato, no, sto parlando di altri organismi che vogliono nutrirsi della tua cannabis: I PARASSITI. Insetti che vogliono mangiare le tue belle signore prima che tu possa raccogliere i frutti da esse, e credetemi esistono un sacco di questo tipo di potenziali nemici in agguato! Ho avuto a che fare personalmente con alcuni di questi parassiti, quindi vorrei sottolineare che questa è materia dalla mia esperienza personale: acari, tripidi e muffa e botrite.

 

Prevenzione

trips larveL'errore più comune quando si tratta di parassiti: pensare che non potrà mai accadere a te. Ma purtroppo scoprirai presto che può capitare a tutti, è per questo che la prevenzione dei parassiti è un aspetto importante nella coltivazione della cannabis. Assicurati di non portare nulla nella tua stanza da coltivazione che provenga dall'esterno. E tieni d'occhio le tue piante, presta attenzione alla parte superiore delle foglie, nonché sul fondo. Se noti macchie sulla parte superiore della foglia che non dovrebbero esserci, controlla il fondo per assicurarti che non ci siano altre sorprese ad aspettarti. Dalla mia esperienza personale è possibile davvero sapere se sta succedendo qualcosa osservando sotto la foglia. Ho visto alcune macchie scure e alcune di colore argento su una foglia, sembrava una cosa abbastanza innocente, ma non lo è più stato fino a quando ho controllato la parte inferiore della foglia con un piccolo microscopio quando ho visto quello che stava realmente accadendo: le mie piante erano invase da larve tripidi! Nel giro di pochi giorni tutte le mie altre piante hanno mostrato gli stessi punti sulle loro foglie e si sono ricoperte di tripidi. Dovevo fare qualcosa in fretta!

Puoi combattere i parassiti delle piante in ​​modo chimico o biologico. Puoi anche optare per uno spray fogliare, che ha un’azione naturale e meccanica. La cannabis è un prodotto che viene consumato sia per usi ricreativi che medicinali. Quando si utilizzano pesticidi (prodotti chimici) durante il processo di coltivazione, il prodotto finale potrebbe essere dannoso per la salute dell'utente. ed rosenthal herbal pesticideÈ per questo che io personalmente sono contro l'uso di pesticidi, e non vorrei usare nuovamente altri pesticidi per i tripidi. Ho scelto una alternativa: i pesticidi organici (organico). Dopo aver usato due prodotti (Ed Rosenthal's Zero Tolerance & Aptus Dislike) senza ottenere il risultato sperato, ho continuato a cercare altrove. Sono buoni prodotti di prevenzione, ma ti consiglio di usare sempre un prodotto antiparassitario biologico nella fase di crescita (spray fogliare), giusto per essere sicuri, ma una volta che le piccole creature sono già presenti allora questi prodotti non saranno più efficaci, secondo la mia esperienza.

Quando inizierai a lavorare a partire dai semi, saprai per certo che non avrai iniziato il lavoro portando con te tracce di acari/tripidi. Il problema più grande con le talee/cloni è che gli acari/tripidi spesso sono già presenti in essi. Quando arrivano dall'esterno potrebbero avere con sé tracce di parassiti, quindi è importante che mai, anche per pochissimi attimi, entri con dei vestiti che hai indossato all’esterno nella tua camera di coltura. Perché è uno spazio chiuso, senza predatori naturali, gli acari/tripidi possono moltiplicarsi ad un ritmo rapidissimo e rovinare di conseguenza le tue colture.

I parassiti sono un problema con la coltivazione all’interno e all’esterno, ma la differenza è che all’interno non ci sono nemici naturali come i parassiti. Ciò significa che i parassiti possono diffondersi facilmente in un ambiente chiuso, con conseguenze disastrose. La soluzione che ho trovato è il rilascio di agenti nemici naturali (possono essere anche utilizzati su base preventiva): insetti che si nutrono di organismi infestanti. Il rilascio di insetti predatori come gli Orius ha dimostrato essere molto efficace contro la mia invasione di tripidi. È stata l'unica soluzione 'naturale' che ha funzionato, quindi la consiglio vivamente!

È importante quando si fa prevenzione contro parassiti, che le tue piante siano tutte possibilmente sane, in modo da garantire delle condizioni ottimali per loro, e fare in modo che gli elementi nutritivi essenziali non vengano esclusi. Quando le piante sono meno sane queste saranno più suscettibili ai tripidi, agli acari e agli altri parassiti.

 orius roofwants

Riconoscimento & Prevenzione

Muffa & botrite

mildew tips leaf powdery mildew

Muffa e/o botrite, al contrario degli acari/tripidi, non sono causati da un organismo. Si tratta di un tipo di fungo che ha la possibilità di svilupparsi a causa della forte umidità. In Olanda e nei paesi che stanno intorno, l'umidità è molto alta al termine della stagione estiva. Durante questo periodo (di solito nel mese di settembre), la muffa/botrite è un disastro per le colture. 

botrytisQuando si scopre la botrite, spesso è già troppo tardi, e una volta che si trova in uno dei tuoi germogli è impossibile liberarsene. Ciò significa che la prevenzione è in realtà l'unica soluzione. Puoi sapere se hai a che fare con la botrite se le foglie che vengono fuori dal germoglio iniziano a diventare marroni, quando si tirano delicatamente su queste 'foglie marce' si strappano facilmente (senza alcuna resistenza). Quando riesci a tirare una foglia marrone da un germoglio senza alcuna resistenza il campanello d'allarme può smettere di suonare. Ci sono probabilità molto alte che vi sia della botrite nel punto in cui vi era la foglia, proprio dentro il germoglio stesso. Se la botrite è in una fase avanzata, allora non puoi fare più nulla. La parte superiore sarà visibile da fuori, e mostrerà macchie marrone-grigio dalla forma indistinta. Se posizioni la parte macchiata al microscopio potresti vedere delle ife fungine, e se questo è il caso, c'è una sola soluzione: staccare tutto il germoglio e buttarlo via (no, non puoi semplicemente tagliare un piccolo pezzo e fumarlo, potrebbe essere molto dannoso per la tua salute!). Controlla inoltre tutti gli altri germogli nella stessa stanza secondo le istruzioni precedentemente menzionate e rimuovili completamente. Cerca di evitare di rimuovere solo una parte della gemma, questa farà sì che la botrite si diffonda ancora più velocemente. I funghi contengono spore, e queste spore si diffondono in circostanze ideali, quindi se non rimuovi del tutto la parte superiore, ma soltanto una piccola parte, farai in modo che le spore si diffondano. 

La muffa è un fungo che di solito inizia a colpire le foglie, e che può poi portare alla marcescenza delle gemme. Quindi vale la pena scoprire le tracce di muffa durante la fase iniziale e combatterla. La muffa si manifesta sotto forma di polvere bianca o di macchie bianche sulle foglie. Si può combattere la muffa con una miscela di 100 ml di latte scremato, latte preferibilmente non grasso, 900 ml di acqua e quattro cucchiaini di carbonato di sodio. Il carbonato di sodio è disponibile come bicarbonato di sodio in molti negozi di alimenti naturali nei Paesi Bassi. Se sei in procinto di coltura, puoi anche evitare di aggiungere il latte. Spruzza il composto sulle tue piante con uno spruzzatore per piante una volta ogni tanto. Stai attento ai germogli, non devi bagnare le gemme con la miscela ma spruzzala soltanto sulle foglie colpite.

 

Tripidi

adult trip trips damage

- Tripidi, identificazione dei parassiti

trip identificationI tripidi adulti sono piccoli insetti, allungati con le tipiche ali a frange. Sono grandi circa 1 mm, e di colore grigiastro o giallastro o brunastro. I tripidi appaiono sulla parte superiore e sulla parte inferiore della foglia.

La femmina dei tripidi deposita le uova sul tessuto vegetale. Provocano un'apertura nel tessuto vegetale in cui poi viene deposto l'uovo a forma di rene. Una volta che si schiude, le larve iniziano immediatamente a mangiare. Succhiano le cellule delle foglie finché non sono secche provocando macchie di colore argento sulla foglia.

Il ciclo totale da uovo ad adulto è di circa 20 giorni a 20° C e 12 giorni a 30° C. In circostanze ideali 1 tripide femmina può produrre più di 100 figli.

I danni provocati dai tripidi possono essere riconosciuti attraverso le macchie sulle foglie, spesso di colore argenteo. I tripidi succhiano i succhi vegetali. Lo fanno raschiando la foglia. Questo provoca macchie sulle foglie. I tripidi lasciano escrementi dietro la foglia e questi si presentano come macchie scure. Inoltre, viene inibita la crescita e avviene una deformazione delle foglie. Alcuni tripidi possono anche trasmettere virus.

Un buono strumento per il rilevamento parassiti è appendere trappole a rulli blu.

 

- Combattere i Tripidi

Gli insetti predatori Orius sembrano tra i più voraci avversari biologici dei tripidi. Sono l'unico nemico naturale che attacca i tripidi adulti. Abbastanza spesso è possibile vedere un Orius con tripidi impalati sul naso che camminano sopra le foglie.

Gli insetti predatori vengono confezionati in bottiglie di plastica. Ogni flacone contiene circa 500 adulti e ninfe mescolati in una sostanza utilizzata come supporto in grado di disperdersi facilmente in modo da agire in circa 25 metri quadrati.

È possibile rilasciare gli insetti predatori disperdendone in grandi cumuli su una foglia e lasciando riposare per un paio di giorni. In questo modo gli insetti avranno la possibilità di accoppiarsi e diffondersi sulle colture.

Se necessario l’Orius può essere conservato ad una temperatura fresca di circa 8° C - 10° C.

Fonte: http://ecogrow.nl/bestrijding/roofwants-tegen-trips.html

 

Acari

spint 1 spint 2

- Acari, identificazione dei parassiti

Gli acari sono ragnetti giallo-marrone grandi 0,5 millimetri con due macchie verde scuro sui fianchi che vivono di succhi vegetali. Gli acari sono attivi in gran parte ad una temperatura di 25° C a 30° C e gradiscono un basso tasso di umidità. Un acaro adulto depone da 50 a 100 uova per volta, in media. Alla temperatura di 30° C, la durata dello sviluppo da uovo ad adulto è di circa 1 settimana. 

I danni degli acari appaiono sotto forma di macchie bianco gialle sul lato superiore della foglia della pianta e fili setosi sul fondo della foglia. Per nutrirsi, gli acari, succhiano i succhi vegetali. Questo provoca una colorazione gialla delle cellule vegetali, che spesso è visibile sulla parte superiore della foglia e appaiono in forma di punti gialli. Sul fondo della foglia vi sono ragni molto piccoli visibili come creature che succhiano floema dalle foglie. Durante le infestazioni più gravi le foglie cadono e i fili di seta appaiono chiaramente visibili. 

Un buono strumento per il rilevamento dei parassiti è appendere trappole a rulli gialli.

Spesso le talee portano con loro uova di ragno. Si raccomanda di rilasciare predatori di acari quando pianti le talee.

spint 3 

- Combattere gli acari

Gli acari possono essere combattuti con successo attraverso l’utilizzo di predatori come gli acari phytoseiulus persimilis. L'acaro predatore è un acaro rosso di 0,6 millimetri che si muove velocemente e rapidamente e va a caccia di acari. Questo acaro predatore si nutre principalmente di acari e uova di ragno che poi succhia, svuota e mangia. Gli acari predatori sono confezionati dentro bottiglie di circa 1000. È sufficiente abbastanza per trattare una superficie di 25 metri quadrati, se l'infezione non è troppo grave. L'applicazione è semplice: spargi il contenuto della bottiglia sopra le foglie della pianta (e non sul fiore).

È raccomandabile effettuare il trattamento contro gli acari ogni 14 giorni.

Fonte: http://ecogrow.nl/bestrijding/roofmijt-tegen-spint.html